Chi Siamo

Un progetto
di ricerca

ONEEF – OSSERVATORIO NAZIONALE EDUCAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA – è un progetto di ricerca, ideato da un gruppo di ricercatori dell’Università degli Studi di Udine e sviluppato in collaborazione con il tavolo Economia e Legalità del MIUR e altri enti, dedicato al monitoraggio dei percorsi di educazione economica e finanziaria realizzati in Italia rivolti principalmente alle scuole e all’università.

Si propone di offrire un servizio di monitoraggio, documentazione e archivio online delle informazioni base dei progetti di educazione e sensibilizzazione dedicate ai temi dell’economia e della finanza, che comprendono anche temi legati al fisco, alla cittadinanza attiva, agli investimenti, al gioco di azzardo, alla legalità, alla previdenza e alla pianificazione. I contenuti del database derivano dalla rilevazione nazionale sui programmi di educazione finanziaria realizzata nel 2015 da un gruppo di lavoro coordinato da Banca d’Italia e composto da: Consob, Covip, Ivass, Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio e Museo del Risparmio di Torino.

image-occhio

A chi si rivolge

ONEEF si rivolge principalmente ai rappresentanti del settore istruzione e formazione (insegnanti, docenti, formatori, dirigenti), bancario e finanziario (esperti, formatori), ricercatori e istituzioni interessati all’educazione economica e finanziaria.

Obiettivi

01.
Documentare le iniziative poste in essere da una molteplicità di attori attraverso uno spazio virtuale di facile consultazione che fornisca le informazioni-base sui diversi progetti (BANCA-DATI ONLINE DEI PROGETTI di EDUCAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA) ai diversi soggetti interessati all’educazione economico- finanziaria;

02.
Fornire un punto di riferimento scientifico e indipendente a chi si avvicina al tema dell’educazione economica e finanziaria in Italia e necessita di avere dati aggiornati sui diversi progetti;

03.
Offrire un osservatorio indipendente che monitora le iniziative in Italia legandole alle caratteristiche del territorio e ad altre variabili di progetto (pubblici coinvolte, temi, metodologie, processi di valutazione …) e che offre dati aggiornati, utili ai fini della ricerca, della progettazione e della diffusione dei progetti di educazione economico-finanziaria in Italia;

04.
Stimolare la costituzione di reti sul territorio: attraverso la conoscenza dei progetti e il raccordo dell’Osservatorio, gli enti promotori possono stringere rapporti reciproci e dare vita a progetti collettivi, mediante “associazioni di scopo”, comunità virtuali, network di lavoro, ecc…

Il comitato direttivo

Emanuela E. Rinaldi è Ricercatrice di Sociologia dei Processi culturali e comunicativi presso l’Università degli Studi di Udine. Ha conseguito il titolo di Master in Economic Psychology alla University of Exeter (UK) e il Dottorato in Sociologia e metodologia della ricerca sociale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Da più di 15 anni si occupa dello studio di socializzazione economica, del denaro come mediatore dei rapporti familiari, dei progetti di educazione finanziaria in Italia e delle differenze di genere nel rapporto con il denaro. E’ membro del Comitato direttivo della sezione EDUCAZIONE dell’Associazione Italiana di Sociologia (AIS-EDU), dell’Associazione Europea Educazione Economica (AEEE-Italia), consulente per il settore SCUOLA della Fondazione ISMU – Iniziative e Studi sulla Multietnicità e per diversi enti che si occupano di financial & economic education. E’ responsabile Scientifico dell’Osservatorio Nazionale di Educazione Economica Finanziaria (ONEEF).

Responsabile della sostenibilità del Gruppo Unipol dal 2010, ha quasi vent’anni di esperienza sul tema sia come consulente che in impresa, che in qualità di segretario generale di Impronta Etica.
Ha scritto numerosi articoli pubblicati su riviste o in collettanee, nonché i volumi Responsabilità Sociale ed Etica? Ed Carrocci, marzo 2005; L’intervento pubblico per la promozione della Responsabilità Sociale d’Impresa: esperienze degli enti locali in Italia Ed Maggioli, gennaio 2008; Siamo tutti stakeholder, Maggioli editore, novembre 2009, Obiettivo Comune, Edizione ambiente, 2014.

Il comitato scientifico

Emanuela E. Rinaldi è Ricercatrice di Sociologia dei Processi culturali e comunicativi presso l’Università degli Studi di Udine. Ha conseguito il titolo di Master in Economic Psychology alla University of Exeter (UK) e il Dottorato in Sociologia e metodologia della ricerca sociale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Da più di 15 anni si occupa dello studio di socializzazione economica, del denaro come mediatore dei rapporti familiari, dei progetti di educazione finanziaria in Italia e delle differenze di genere nel rapporto con il denaro. E’ membro del Comitato direttivo della sezione EDUCAZIONE dell’Associazione Italiana di Sociologia (AIS-EDU), dell’Associazione Europea Educazione Economica (AEEE-Italia), consulente per il settore SCUOLA della Fondazione ISMU – Iniziative e Studi sulla Multietnicità e per diversi enti che si occupano di financial & economic education. E’ responsabile Scientifico dell’Osservatorio Nazionale di Educazione Economica Finanziaria (ONEEF):

Professore associato di Economia aziendale e coordinatore scientifico del Laboratorio di Ricerca in Economia e Management presso la sede goriziana dell’Università di Udine, nonché senior professor e docente MBA presso la Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi. Ha lavorato in trentacinque Paesi di quattro continenti, occupandosi di progettare, realizzare o valutare una vasta gamma di percorsi formativi in ambito economico, finanziario e gestionale.

Paola Bongini è Professore Ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari presso l’Università di Milano-Bicocca, dove insegna Economia delle Istituzioni Finanziarie e Economia del Mercato Mobiliare. E’ Presidente del Consiglio di Coordinamento dei corsi di studio triennale in Economia delle Banche, delle Assicurazioni e degli Intermediari Finanziari nonché del corso magistrale di Economia e Finanza. Ha pubblicazioni nel campo della gestione bancaria, della struttura e della regolamentazione dei sistemi finanziari. Il suo più recente interesse di ricerca riguarda la financial literacy e l’educazione finanziaria. E’ consulente di ABI-formazione, membro dell’Osservatorio Indipendente costituito in ABI e membro supplente dell’Arbitro Bancario Finanziario, sede di Milano.

Duccio Martelli, Ph.D., è professore aggregato di Economia degli Intermediari Finanziari presso l’Università di Perugia e visiting professor alla Harvard University (USA). Dal 2013 è anche visiting professor in finanza presso la University of Applied Sciences ad Augsburg in Germania. Insegna a vari livelli (sia undergraduate, che graduate ed executive) corsi inerenti la finanza comportamentale, la finanza d’azienda, il private banking e l’asset management. I suoi principali interessi di ricerca includono la finanza comportamentale e la neurofinanza, l’educazione finanziaria, la finanza immobiliare e la gestione di portafoglio. Ha presentato i suoi lavori di ricerca in svariate conferenze a livello internazionale e pubblicato numerosi articoli scientifici in riviste accademiche referate di fascia elevata. Nell’ambito dell’educazione finanziaria, si dedica prevalentemente all’implementazione nel mondo della finanza delle tecniche legate all’apprendimento esperienziale (ad esempio sviluppando giochi e simulazioni di investimento) ed all’applicazione di metodologie proprie delle neuroscienze al campo della financial literacy.